Le due zittelle

Le due zittelle Due anziane e devote zittelle Lilla e Nena sprofondate nella pi tetra e muffosa provincia italiana prigioniere di un esistenza sulla quale sembra essersi depositata un impalpabile polverina grigia

  • Title: Le due zittelle
  • Author: Tommaso Landolfi Idolina Landolfi
  • ISBN: 9788845909221
  • Page: 430
  • Format: Paperback
  • Due anziane e devote zittelle , Lilla e Nena, sprofondate nella pi tetra e muffosa provincia italiana, prigioniere di un esistenza sulla quale sembra essersi depositata un impalpabile polverina grigia una vecchia madre paralizzata ma implacabilmente autoritaria, che comunica solo percuotendosi il petto una beffarda e turbolenta scimmia, Tombo, unico maschio di casDue anziane e devote zittelle , Lilla e Nena, sprofondate nella pi tetra e muffosa provincia italiana, prigioniere di un esistenza sulla quale sembra essersi depositata un impalpabile polverina grigia una vecchia madre paralizzata ma implacabilmente autoritaria, che comunica solo percuotendosi il petto una beffarda e turbolenta scimmia, Tombo, unico maschio di casa , anche se debitamente castrato e sullo sfondo un annosetta fantesca , Bellonia, assolutamente simile alle padrone Ci sono tutti i presupposti per un bonario e ironico bozzetto, per una vecchia stampa provinciale di sapore palazzeschiano Ma cosa succede se, appena liberate dall incubo della dispotica madre, le due zittelle e gi la grafia, che gioca sul falso etimo zitta , lascia presagire i biliosi intenti dell autore scoprono che di notte Tombo inscena sfrenati e blasfemi cerimoniali nella cappella dell attiguo monastero E se, a giudicare dell operato della scimmia, vengono chiamati due religiosi, monsignor Tostini, appartenente alla pi declamatoria e retriva genia degli uomini di fede, e il giovane padre Alessio, veemente e appassionato seguace di un Dio estraneo alle complicate partite di dare ed avere degli uomini Succede che i due si scontrano senza esclusione di colpi e che il fortunato lettore pu assistere alla pi incredibile e fulminante delle dispute teologiche Ma anche che il tranquillo bozzetto lascia improvvisamente posto al pi oltraggioso sarcasmo, alla pi acre irriverenza di quello che Landolfi ha sempre considerato il mio miglior racconto e Montale defin , nel risvolto della prima edizione, uno dei maggiori incubi psicologici e morali della moderna letteratura europea Questo racconto apparve prima a puntate sul Mondo nel 1945 e poi in volume nel 1946.

    • Unlimited [Spirituality Book] ↠ Le due zittelle - by Tommaso Landolfi Idolina Landolfi ↠
      430 Tommaso Landolfi Idolina Landolfi
    • thumbnail Title: Unlimited [Spirituality Book] ↠ Le due zittelle - by Tommaso Landolfi Idolina Landolfi ↠
      Posted by:Tommaso Landolfi Idolina Landolfi
      Published :2019-01-04T08:42:43+00:00

    About “Tommaso Landolfi Idolina Landolfi

    • Tommaso Landolfi Idolina Landolfi

      Pico, Frosinone, 1908 Roma, 1979 Trascorre tra Pico, Roma e la Toscana gli anni dell infanzia e dell adolescenza Compie gli studi universitari prima a Roma, poi a Firenze Nel 1932 si laurea in lingua e letteratura russa, discutendo una tesi sulla poetessa Anna Achmatova Successivamente, inizia a collaborare a testate romane Occidente , L Europa Orientale , L Italia letteraria , Oggi ed a periodici quali Letteratura e Campo di Marte Esordisce come narratore nel 1937, con il volume di racconti Dialogo dei massimi sistemi , cui fanno seguito Il mar delle blatte e altre storie e La pietra lunare , entrambi del 1939 La novit della prosa landolfiana consiste nell interesse da lui dimostrato per la problematica, che verr poi detta esistenziale, e che verte sulla condizione e sul destino dell uomo, colto in una quotidianit che, come in Gogol, in Dostoevskij e in Kafka autori tutti presenti in lui , si offre come una realt minacciosamente inclinata verso zone di mistero e di avventura, interiore o intellettuale, di allucinato incubo e di assurdo, dove ogni cosa appare sconvolta e la ragione condotta al limite della follia L.Martinelli Si veda, ad esempio, il racconto Mani , ove affiora la potente poesia landolfiana del ribrezzo e dell orrore fisiologico, qui culminanti nell ossessiva immagine del budello del topo E.Sanguineti ma tutto l universo suo a fondarsi su simili tematiche che lo rendono una figura atipica nel panorama nostrano, poich la tradizione indigena, figurativa e letteraria, non contempla omologhi di Hyeronimus Bosch o di Edgar Allan Poe Per essersi opposto al regime fascista, subisce nel 1943 un mese di carcere alle Murate, a Firenze Assiduo frequentatore di case da gioco, elegante e aristocraticamente appartato, il solo scrittore del suo tempo ad aver dedicato una minuziosa cura, degna d un dandy romantico quale Byron o Baudelaire , alla costruzione del proprio personaggio un personaggio notturno, di eccezionalit stravagante, dissipatore e inveterato giocatore G.Contini La sua attivit letteraria prosegue con il Racconto d autunno 1947 , La bi re du pecheur 1953 il titolo pu , emblematicamente, significare sia La birra del pescatore sia La bara del peccatore , Se non la realt 1960 , Rien va 1963 , Des mois 1967 , Le labrene 1974 , A caso 1975 Da segnalare, ancora, la sua attivit di traduttore di autori stranieri Gogol, Puskin, Novalis, Hofmannsthal e le assidue collaborazioni al Mondo di Mario Pannunzio negli anni 50 ed al Corriere della Sera nei due decenni successivi.

    730 thoughts on “Le due zittelle

    • Volevo recensirlo parlando di miniature, bassorilievi e perfezione. Poi dev'essere successo qualcosa tra me e l'inconscio di Landolfi in caduta libera.




    • Uffa, non sono stata attenta alla puntata di Per un pugno di libri che l'ha presentato. Ricordo la descrizione delle due zittelle,ma la scimmia?!? E i preti?!?La storia ci racconta della provincia italiana, quella per bene, quella dove l'apparenza conta e i vicini spettegolano. Delle due zittelle, solo una pare esserlo per vocazione. In qualche tempo passato c'è stato anche un fratello, di cui non sappiamo nulla, che ha lasciato alle due donne la propria scimmietta in eredità.La scimmia è fur [...]


    • Ho faticato a finire questo lungo racconto, probabilmente a causa del tipo di linguaggio utilizzato, che serve ad enfatizzare l'ironia presente in tutto il racconto ma che mi ha reso la lettura più faticosa del solito. Senza anticipare nulla sulla trama, aggiungo solo che il confronto tra i due prelati, è bellissimo ed è il cuore di tutto il racconto.


    • IO VOGLIO TOMBO.Tombo è l'ottavo nano, ribattezzato da me Tombolo, il nano sacrificale. E' una scimia blasfema, pura e svuotata come un tacchino nel giorno del Thanksgiving. Si infila di soppiatto nella chiesetta di un monastero e mangia manate di ostie consacrate, beve il sacro vino dal calice, dice messa a modo suo per emulazione umana ed alla fine, dulcis in fundo, "scompisciò sull'altare". Tombo è puro ed innocente perchè, essendo animale, non possiede il libero arbitrio e nulla di ciò [...]


    • La storia, grottesca , vede protagoniste due zitelle e la loro amata scimmia in una piccola provincia dove regna arretratezza e bigottismo.La narrazione , vivace e divertente, e' solo lo spunto per una riflessione sul pensiero e la pratica religiosa che prende origine dal dialogo tra il curato del paese e un giovanissimo prete che, in un crescendo vorticoso, diventa dura invettiva di quest'ultimo sulla incongruenza tra dottrina e pratica ( il classico si predica bene e si razza male).Alla fine t [...]


    • Un racconto straordinario fin dall'inizio, con le sorelle mustacchiose e la loro scimia blasfema. In così poche pagine con un'arguzia stilistica davvero rara si sviluppa una storia ironica e un po' surreale che porta, come dice Montale, a un climax narrativo che ha pochi esempi nella letteratura contemporanea.


    • Ironia assassina, inventiva che tesaurizza financo la minuzia, ottima caratterizzazione psicologica, raffinate capacità descrittive.E tutto nello svolgersi di un racconto lungo.Perchè solo due stelle, allora?Per la lingua.La prosa di sapore ottocentesco coniata da Landolfi mi causa l'orticaria.Sicuramente un mio limite.


    • Linguaggio di altri tempi. Molto ricercato e giocato. Disputa teologica interessante, chi siamo noi per giudicare? Dio è in tutto anche in quello che per noi è il male. Purtroppo il tribunale della santa inquisizione non risparmia Tombo. Tenera e partecipata descrizione della sua morte


    • landolfi strepitoso e scanzonato nel raccontare la storia di due "zittelle" nella muffosa provincia italiana e della loro "scimia" blasfema. irresistibile.


    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *